Centro storico

 
Veduta di Monno  

Il centro storico si è sviluppato principalmente vicino al castello e lungo l'arteria principale che tagliava il paese dal basso all'alto, proveniente da Edolo e diretta al Mortirolo.
Sono visibili ancora alcune vecchie dimore che s'affacciano sulla via Mortirolo, via Portici, via lmavilla e via Piave.
Si possono ammirare ancora alcuni tipici portali e riquadri delle finestre in granito, facciate in pietra con archi a tutto sesto e balconi in legno o in pietra grigia locale.
I pendii dei monti, le cascine, i sentieri, i prati e i campi ben curati, le santelle legate ad episodi o a leggende lontane, le tradizioni e il folklore sono un patrimonio di Monno.
Specialmente d'estate la montagna si anima di rumori e di suoni, fra cui quelli dei campanacci delle mucche al pascolo, le voci dei montanari che si mescolano al rombo dei piccoli trattori, il ritmico martellio della battitura delle falci, lo scroscio dell'acqua che scende a valle saltellando sui sassi. Il mutare delle stagioni offre un paesaggio sempre diverso, grazie ad una notevole varietà di colori, che diventano particolarmente intensi in autunno.
Chi sa fermarsi a godere anche di queste "piccole cose", trascorrerà una vacanza più rilassante e di certo riuscirà anche a capire la vita ed il faticoso lavoro del montanaro.

 
Antico portale